Wikipedia.it: altro che “libera” questi sono i difensori dell’ideologia ortodossa della finanza!

Quando si fa una ricerca su internet, capita spesso di imbattersi nella voce di Wikipedia sull’argomento. Quando nacque, sembrava davvero una struttura virtuosa e libera, dove far confluire tutte le voci che contribuiscono ciascuna col proprio canto a quel meraviglioso concerto che sono le libere discussioni. Sembrava che ci fosse spazio per tutti, e che finalmente anche pensieri e critiche ignorate dal mainstream potessero trovare la loro collocazione. Sembrava, appunto.

Devo dire che la versione inglese e quella francese non sembrano affette dalla furia censoria che ha spazzato via da quella italiana ogni voce che appena si ponga fuori dal coro dominante. Persino ora che le banche e le istituzioni finanziarie sono sottoposte a critiche feroci da ogni parte, anzi soprattutto ora, certe voci devono restare silenti. I guardiani dell’ortodossia ideologica sono in agguato e pronti a cancellare tutto ciò che non è mainstream sulla scorta di regole che invece, quando si tratta di pensieri conformi, vengono allegramente violate.

Insomma, in Italia come al solito c’è il peggio, soprattutto quando si tratta di libertà e di critica all’ortodossia dominante. Il servilismo verso il potere di molti italiani, spesso più realisti del re, era ben noto a Mussolini che, non a caso, fece dei portieri i capi del fabbricato, garantendo così alla propria polizia la certezza della delazione.

A proposito di Wikipedia, ieri ho avuto due notizie. La prima è che sulla voce della Goldman Sachs erano stati espunti i nomi dei politici italiani che hanno avuto un ruolo da dirigente nella banca. Da quando ne ha parlato la televisione, il sito era bombardato di richieste e i nostri solerti custodi dell’ortodossia non volevano passare per quelli che alimentavano la marea montante del complottismo, come viene definito chiunque osi esporre un parere appena divergente da quello mainstream. Sul sito di Byoblu è raccontata tutta la storia, con tanto di fotografie della pagina com’era per anni e come era diventata fino alle 23:20 di ieri sera. Una serie di manovre censorie che sono finite nel ridicolo della frasetta che compare da stamattina sulla medesima pagina della Goldman Sachs e che qui riporto: “Il dibattito sulle “porte girevoli” di Goldman Sachs si è riaperto in Europa in occasione delle crisi di governo nazionali di fine 2011, in particolare in Grecia e Italia. Alcuni hanno accusato la società di esercitare influenze poco trasparenti su economia e politica.[15] Altri hanno spiegato come sia comprensibile che persone che hanno ricoperto ruoli pubblici vengano assunte a diverso titolo da Goldman Sachs per la loro competenza o per il loro networking, non vedendo in questo nulla di strano, e criticando come infondate le teorie tendenti al cospirazionismo“. Ma che razza di enciclopedia è questa?  Non sarebbe stato più semplice lasciare la pagina com’era, visto che riportava un fatto, e non mettersi a dare spiegazioni di cui nessuno ha bisogno? Non è un esercizio di ideologia incompatibile con lo spirito dell’enciclopedia? E di un’enciclopedia libera, poi?

L’altra notizia me l’ha postata un amico sul mio sito di facebook avvisandomi che la mia pagina su Wikipedia era stata proposta per la cancellazione. Non sapevo di avere una pagina su wikipedia, e sono andato a curiosare. Qualcuno aveva aperto la pagina nei giorni scorsi, evidentemente in coincidenza con l’uscita del video sul sito di Beppe Grillo, e qualcun altro aveva poi aggiunto qualche dettaglio, ma niente di più dell’elenco, peraltro incompleto, dei libri che ho scritto.

Sabato era arrivata la proposta di cancellazione che riporta questa motivazione: “Scrittore che non rientra nei criteri: solo opere autopubblicate o per una casa editrice minore (Malatempora, ora non più esistente, le cui pubblicazioni sono introvabili), l’unica eccezione è un volume per la editori Riuniti appena pubblicato ma che IMHO è troppo poco per l’enciclopedicità (inoltre nei criteri ne sono richiesti almeno tre). Nessuna fonte di spessore, né citata nella voce, né rintracciabile da una ricerca in rete, che evidenzi l’importanza del personaggio. —IndyJr (Tracce nella foresta) 10:28, 19 nov 2011 (CET)“. Un altro wikipedista aveva poi aggiunto questo scritto: “Ho messo la voce in una forma più aderente ai canoni. Quanto emerge comunque non scioglie i dubbi di enciclopedicità. —Nicolabel 14:53, 19 nov 2011 (CET)“.

Confesso che questa storia mi ha un po’ irritato. Dire che ho “solo opere autopubblicate” è falso, come è falso che i libri pubblicati dalla Malatempora, editrice evidentemente non gradita al Comitato Centrale del Controllo Politico delle voci di wikipedia (CCCP) tant’è che nonostante gli oltre 150 libri non esiste una voce a suo nome, né tanto meno c’è Angelo Quattrocchi, siano introvabili o pubblicati su commissione. Non ci vuole molto a scoprirlo, basta andare su Feltrinelli.it e cercare il libro Crac! e si scopre che chi ha comprato il mio libro ha anche comprato Un’altra Moneta e Per un’economia dal volto umano. Andando poi sulla mia pagina come autore, si trovano sei libri, di cui quattro in vendita e due fuori catalogo, ma questo vuol dire che sono stati venduti a suo tempo alla Feltrinelli ed in altre librerie del circuito nazionale. Vi sembra una ricerca così difficile da fare? La stessa ricerca fatta su altre librerie on line e non da gli stessi risultati. Tuttavia, leggendo la proposta, sembra che i libri me li sia pubblicati io a mie spese e comunque con edizioni fantasma.  Bravi veh? A prescindere dal fatto che seguendo questo stupidissimo criterio, Nietzsche non sarebbe mai comparso sull’enciclopedia “libera”, visto che i libri lui se li stampava davvero da sé poiché non trovava un editore disposto a pubblicare le cose rivoluzionarie che diceva, l’affermazione del wikipedista è falsa. Oltretutto i miei libri sono stati recensiti su diversi quotidiani e riviste, tra cui il Tempo e il Sole 24 Ore, e network nazionali come Rai 3 che ha dedicato a Un Milione al mese a tutti un intero servizio all’interno di una puntata della trasmissione Telecamere di dicembre 1999. Ma posso capire che queste notizie non erano facilmente riscontrabili. Tuttavia non capisco perché la richiesta di cancellazione immediata fatta con tanta fretta non preveda magari un maggiore approfondimento. Viene il dubbio che tutta questa fretta sia dettata dalla incompatibilità “ideologica” delle mie idee con il mainstream e con il CCCP. Di questi tempi sono idee pericolose ed è meglio nasconderle.

Comunque, meglio così. Se sono degni di stare nell’enciclopedia “libera” e con grande risalto e dovizia di particolari, personaggi come Fabrizio Corona, noto per le sue disavventure giudiziarie e le sue avventure erotiche,  e Loredana Lecciso, “conosciuta essenzialmente per la sua relazione sentimentale con il cantante Al Bano“, meglio starne fuori.

La verità è che questa enciclopedia italiana  è l’eco stomachevole del peggiore trash, lo strumento di controllo che fa leva sulle pulsioni volgari della gente, gestita da un gruppo di lacchè servi del padrone mediatico e censori residuati delle più ottuse dittature. Ma che schifo. E se dovete fare una ricerca andate su wikipedia inglese o francese che lì un po’ di rispetto per l’intelligenza di chi va a cercare e per l’obiettività ci sta ancora.

Annunci

8 pensieri su “Wikipedia.it: altro che “libera” questi sono i difensori dell’ideologia ortodossa della finanza!

  1. dududukkkkkkk ha detto:

    Wikipedia.it: altro che “libera” questi sono i difensori dell’ideologia ortodossa della finanza! Domenico De Simone Pretty nice post. I just stumbled upon your weblog and wanted to say that I have truly enjoyed surfing around your blog posts. After all I’ll be subscribing to your rss feed and I hope you write again soon!

  2. lorenzo ha detto:

    caro Domenico, FREGATENE lasciamo che i morti seppelliscano i loro morti
    persone come te vivono nei cuori di chi li conosce non perché sono alla ribalta, della carta o dei video, ma perché hanno dato speranza conoscenza e voglia di cambiare un mondo marcio che avvelena tutti, anche chi crede di essere più furbo e sapiente.
    ciao

  3. marco pradella ha detto:

    caro de simone
    sono marco di padova
    capisco il dispiacere per il sabotaggio…ma passerai oltre …la rete e’ vastissima ….wikipedia sopravvivera’ per essere guardata dai ragazzini delle scuole per fare le ricerche e i compitini a casa…tu, noi e tutti quelli che hanno una evoluzione di pensiero gia “avanti” passeremo oltre…
    Ti faccio presente che se vuoi pubblicizzare il tuo ultimo lavoro “crack” ti faccio chiamare da Marcello Pamio di radio gamma 5. Conservo ancora la registrazione di qualke anno fa in cui Marcello ti intervisto’ via telefono. E anche la registrazione di quando sei venuto in studio per essere intervistato ….Nel caso ti sei gia messo in contatto con qualcuno della radio per sicurezza pubblica un post annunciando che parli in radio cosi posso preparare la registrazione. Inoltre Radio gamma 5 ora la si puo ‘ ascoltare in streaming in tutto il mondo …quindi fruibile da altri potenziali lettori dei tuoi lavori .

    con immensa stima Marco Pradella , monselice PD

  4. Pietro Donnini ha detto:

    figurati a me m’hanno cancellato!!!
    http://it.wikipedia.org/wiki/Discussione:7_World_Trade_Center
    prova a mettere semplicemente dritto il titolo di quella pagina guarda che ti succede, anzi fai così

    CONSIGLIA A TUTTI DI FARLO PER RENDERSI CONTO DI CHE RIDICOLI GIOCHETTI FANNO PER NON FAR RAGGIUNGERE LE PAGINE PIÙ SCOMODE,,,,, SONO DEI RIDICOLI, FANNO IL LAVORO DI MERDA E POI METTONO DEGLI SCHIAVETTI A CONTROLLARE CHE NESSUNO SI ACCORGA DELLA LORO INETTITUDINE

  5. madpack ha detto:

    Scusa, ma viene anche proibito il reinserire le notizie? Perchè altrimenti basta insistere, ci si mette d’accordo e si rimodifica in continuazione… si stancheranno..anche così si fa protesta…insistendo, altrimenti poi non ci si può lamentare…che dici?

    • Domenico De Simone ha detto:

      Per reinserire una voce bisogna aspettare almeno tre mesi e poi avere elementi probanti che dimostrino che la voce in questione è degna di essere pubblicata, e quindi ci vogliono altri dati. Non è questo il punto, ovviamente. Dovrei mettermi ora a contestare quello che dice, ma non ho né voglia né tempo. Soprattutto non sono stato io ad aprire la voce e non voglio apparire come quello che vuole andare su wikipedia a tutti i costi per farsi pubblicità. È il metodo che è sconcertante. Indipendentemente dal fatto che per quanto mi riguarda i requisiti ci sono tutti, basta cercarli con un minimo di attenzione, l’enciclopedia dovrebbe dare spazio a tutte le voci, anche a quelle che non sono gradite o che sono palesemente infondate, perché altrimenti sarebbe viziata da un presupposto ideologico che è invece formalmente escluso dai fondatori. L’inganno sta lì, nello sbandierare la libertà e poi invece eseguire un rigido controllo ideologico spacciandolo per requisiti di enciclopedicità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...