Buona la prima

Letta su un forum di finanza dove scrivono diversi trader italiani:

Boh. Io non ci capisco più niente. Da più di un anno la Grecia è di fatto in default e nessuno fa niente. Idem il Portogallo e nessuno fa niente. L’Irlanda per salvarsi ha dovuto chiedere una linea di credito da 80 miliardi e nessuno fa niente. Noi siamo arrivati a pagare il 7% ad un anno e nessuno fa niente. La Francia ha sfondato i 200 punti di spread sul bund e nessuno fa niente. Chiacchere a parte i casi sono 2: o nessuno sa come uscirne o a chi ha le leve del potere va bene così.

Buona la prima, nessuno sa cosa fare. O meglio l’unica cosa che li terrorizza è il default ufficiale, perché comporterebbe il fallimento incontrollato dei maggiori istituti bancari del mondo, tra cui, ovviamente, Goldam Sachs. La dichiarazione di default comporta che scattano le garanzie costituite dai derivati CDS (Credit Default Swap) di cui Goldman Sachs ha inondato il mondo intero. La ragione per cui la Grecia non ha ancora dichiarato default è che ad essa seguirebbe il fallimento di innumerevoli banche travolte dalle richieste di garanzia da parte di investitori privati, fondi, assicurazioni eccetera, insomma tutti i soggetti che hanno comprato titoli di stato pensando di mettere al sicuro i soldi e per giunta li hanno assicurati con i CDS e adesso rischiano di subire forti perdite. Se questi soggetti venissero tenuti indenni e risarciti dalle banche, sarebbero queste a fallire, sia per la riduzione di valore dei titoli di stato, sia per le somme dovute per ripagare i CDS. Adesso capite perché gli ex  Goldman Sachs vanno così di moda in Europa…

Annunci

Un pensiero su “Buona la prima

  1. Neri ha detto:

    Come uscirne è noto. Si può seguire lo schema TARP che ha funzionato in USA. Per giunta non ci sono effetti collaterali visibili (e attaccabili dall’opinione pubblica) perchè è come semplificare i termini uguali in un’equazione : semplicemente spariscono. L’unico effetto “reale” (fin troppo) si avrà nell’ammontare del debito pubblico dei paesi in questione che porta conseguenze socio-politiche-economiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...