E sotto l’albero di Natale…

…. il regalo più gradito da parte del Governo, tanti bei dollaroni fruscianti per passare delle Feste serene e tranquille, magari all’ombra di qualche palmizio alle Hawaii o in Florida, dove per comprare una vacanza occorre spendere dollari. Operai, pensionati, impiegati, precari di ogni genere, tutti in vacanza con i dollari che il Governo generosamente ci farà trovare sotto l’albero! Questo è il vero obiettivo della manovra di Natale, altro che sacrifici, lacrime e sangue! Non sto scherzando affatto, dico sul serio. Come spiegare altrimenti, la brillante disposizione prevista nel decreto “Milleproroghe”, di cui ci da notizia il Sole24 Ore, che autorizza la Banca d’Italia a trattare con il FMI il prestito di 23,48 miliardi di euro per contribuire a dotare il FMI di fondi sufficienti per fronteggiare la crisi?

I paesi europei devono versare a tale scopo 150 miliardi di euro, e all’Italia toccano, appunto, 23,48 miliardi, in pratica parte consistente delle tasse che saranno recuperate con la manovra finanziaria di fine d’anno. Ovviamente a tassi ridicolmente bassi, perché altrimenti il Fondo Monetario Internazionale si troverebbe in difficoltà ad effettuare interventi efficaci. Poi il FMI convertirà questi soldini così generosamente elargiti dal nostro governo in dollaroni che presterà allo Stato italiano che ne ha bisogno per salvarsi dalla speculazione internazionale. E con i dollari, il Governo manderà in vacanza gli italiani cui ha tolto i soldi con le tasse della manovra. Che altro significato potrebbe avere una manovra così brillante, altrimenti? Recuperare abbastanza dollari da mandarci tutti a godere il sole della Florida e aiutare l’asfittica industria del turismo statunitense e allo stesso tempo far ritemprare l’animo ed il corpo delle categorie di lavoratori italiani più vessati dalla manovra. con 23,48 miliardi di euro al cambio di oggi si recuperano circa 30,6 miliardi di dollari, il che vuol dire mille dollari per 30 milioni e seicentomila famiglie non abbienti con cui si passa un buon Natale dappertutto. Almeno fare sacrifici ne sarà valsa la pena, e vedessi pure che si rimette in moto qualcosa dell’economia reale. Perché poi anche con i low cost, mille dollari non bastano per andare fino in Florida, così molti li spenderebbero in Italia e i soldini ricomincerebbero a girare nel nostro paese. Agli americani non bisogna dirglielo che ci rimarrebbero male, tanto qualche spendaccione che va bruciare il regalo del Governo alla Hawaii ci sarà comunque.

Lungimiranti ed intelligenti, questi nuovi governanti, vero? Ed anche generosi! Dalla faccia non si direbbe e poi è arrivato il momento di annunziare al popolo italiano della splendida idea che hanno avuto e non è ancora successo niente. Nemmeno un messaggio a reti unificate per gli auguri. Comunque, io mi sono premunito e il dollarone me lo sono fatto mettere nel cappuccino di stamattina. Se poi dovessero arrivare quelli del Governo aggiungerò anche il mio dollaro di zucchero, panna e cioccolato. D’altra parte mi sa che la gente è davvero convinta che le cose stanno proprio così e il Governo sarà generoso con tutti noi. Altrimenti non si spiega come una cosa così stupidamente e follemente criminale come questa manovra non sia stata seguita da una immediata rivolta di piazza con la gente che cacciava via questi delinquenti con i forconi appuntiti. Togliere i soldi alla povera gente per rifinanziare le banche e un’associazione a delinquere come il Fondo Monetario Internazionale. Già perché nel frattempo la Banca Centrale Europea ha stabilito un finanziamento di circa cinquecento miliardi in favore delle banche europee, al tasso dell’1% scarso per tre anni e a garanzia qualsiasi pezzo di carta. Forse qualche banca comprerà i nostri titoli di Stato al tasso del 7% di interesse lucrando sulla differenza, così sistemano i loro bilanci. E la gente a casa, senza lavoro, senza prospettive, con tasse da fame, i negozi che chiudono, le imprese pure, e chi ha i soldi fugge. Non è criminale tutto ciò? Perché senza lavoro, senza casa, senza soldi in questa società si muore, e uccidere qualcuno, è criminale sia se lo fai a pistolettate sia togliendogli la sopravvivenza.

Ma nessuno dice niente, e allora vuol dire che non sono né criminali né delinquenti, ma lungimiranti. E se non ci faranno il regalo di Natale si può sempre sperare nella Befana. Io intanto Vi faccio gli auguri e vi offro un altro cappuccino. Tanto il cenone con questa situazione è un miraggio, e un cappuccino è sempre meglio di niente.

AUGURI!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...