La GPL come strategia evolutiva

di David Rysdam
Traduzione di Andrea Glorioso (dal sito http://www.annozero.org/)

In questo documento, propongo di prendere più seriamente l’analogia tra il mercato libero (in particolare il mercato del software) e la selezione naturale. Un buon modo per far ciò in maniera abbastanza rigorosa è di usare la nozione di “strategia evolutiva stabile” (SES). A questo scopo dobbiamo capire cosa sia una SES e come le licenze del software possano essere considerate delle strategie.

Continua a leggere

Annunci

Nasce Open-Economy.org, il laboratorio della nuova economia

La presentazione del sito nella home page su http://www.open-economy.org :

Open-Economy e’ uno spazio aperto per discutere e sperimentare cambiamento sociale radicale, per mezzo dell’economia.

Pensiamo sia finita l’epoca della rivendicazione e che si sia aperta l’epoca della costruzione: i portatori del nuovo siamo noi stessi ed al nuovo dobbiamo uniformare i nostri comportamenti, da subito e senza delegare. E’ difficile pensare ad un mondo nuovo senza pensare ad un’economia nuova. Crediamo che l’economia sia solo un semplice strumento: ma è uno strumento operativo per mezzo del quale è però possibile creare una nuova società, qui e subito. Open-Economy perchè ci ispiriamo all’approccio del freesoftware: cosi come la licenza GPL è formalmente copyright, ma sostanzialmente il suo opposto, così noi pensiamo sia possibile usare formalmente l’economia per rovesciarne il senso stesso. Continua a leggere

L’utopia? Subito! Costruire le FAZ, Zone Finanziarie Autonome


UNA PROPOSTA DI LOTTA AL POTERE FINANZIARIO

L’umanità che partecipa al movimento è la più varia e composita. Operai, impiegati, studenti, contadini, cococò, autonomi, disoccupati, imprenditori di sé stessi e di altri, negozianti, preti, missionari, suore, giornalisti, fotografi, professionisti, attori, eccetera, eccetera. Credo che il movimento riassuma in sé tutto lo spaccato della società civile, con preponderanza di alcune figure professionali, ma con la presenza della maggior parte di quelle che ci vengono in mente.

Che cosa hanno in comune tutte queste persone?

Continua a leggere